LA RICETTA DEGLI #SPOSTATI PER UN BUON 2017

glispostati

#Spostati

…QUANDO PECHINO EXPRESS NON SI SPEGNE

Ogni “personaggio” che si rispetti, deve esibire le proprie doti culinarie scrivendo un libro di cucina o partecipando ad un programma di gastronomia.
Noi, io e l’altra me, la signorina “so’ tutto io”, di due, non ne facciamo uno, perciò, più che un intero libro di cucina, proveremo a svelarvi una pratica ricetta per affrontare il nuovo anno con serenità e una buona dose di fortuna.

buonanno1

Insomma, qualcosa di utile per il futuro.
Il piatto che vi proponiamo è assolutamente inedito e per prepararlo non servono né mestoli né padelle, basta giusto il vostro cuore o una spiccata spostatezza.

Di #Spostati poi, ne è pieno il mondo, mica si vedono solo a Pechino Express in prima serata su Rai2!

Per quanto riguarda gli ingredienti, chiedeteli ovunque tranne che al supermercato.

INGREDIENTI

Manciate di ottimismospicchi di energiaporzioni di pazienzasorrisi, sorrisi, sorrisiuna spolverata di sogniun tocco di generosità̀.

PREPARAZIONE

Innanzitutto preparate uno stampo molto grande, della forma che più̀ preferite. Meglio non soffermarsi sulla forma che Tina ha selezionato… ci sarebbe da dire: che forma del cxxxo!!!

Una volta scelto lo stampo, mettete al suo interno tutti i buoni propositi e sgombrate la mente da rancori e malinconie. Ciò̀ che è stato è stato, non pensateci più̀!

Prendete ora le manciate di ottimismo e spargetele come zucchero a velo, infondo non c’è modo migliore per far accadere le cose che crederle possibili.

Amalgamate all’ottimismo tanti spicchi di energia aggiungendo, al composto, almeno tre dosi di pazienza (io ce ne ho messe una decina per il mio e in alcuni momenti non sono nemmeno bastate, chi può, abbondi e che crepi l’avarizia!!!).

Mescolate bene non curandovi di maldicenze, chiacchiere, e invidie. Ricordate, chi ha tempo e voglia di occuparsi di voi, probabilmente non ha molto di meglio da fare.

A questo punto, la torta sarebbe pronta e sufficiente a garantirvi un anno sereno, ma un’ultima decorazione lo renderà davvero speciale.

Sorrisi, sorrisi, sorrisi. Ci vogliono tanti sorrisi, uno per ogni giorno dell’anno. Rispondete con un sorriso alle avversità̀. Sorridete sempre. Per le cose strane che accadranno. Per gli imprevisti assurdi.

Soprattutto sorridete di voi stessi, prima che lo facciano gli altri.

Adesso, non vi resta che sognare. Sognate, mescolando ai sogni l’ultimo ingrediente, un’abbondante manciata di generosità̀.

Ciò̀ che ci rende uomini, donne, o quello che siamo insomma, è la solidarietà̀, la capacità di alleviare i mali altrui e le sofferenze di chi amiamo.

Infornate la torta e fatela cuocere per tutti i 365 nuovi giorni a venire, se l’anno non è bisestile!

Nel frattempo non cercate di cambiarvi, imparate a capirvi.

Capire. Comprendere. Conoscere.

buonanno-gli-spostati

Non è tanto il riuscire ad avere quanto ancora non abbiamo avuto; il segreto sta nel dare quanto ancora non abbiamo dato, impegnandoci nel migliorare noi stessi, perché grazie a questo, ognuno nel suo piccolo potrà migliorare il mondo intero.

Se poi qualcuno ce puede portar direttamente nel 2018, si faccia vivo.

Buona fine, ma soprattutto, buon inizio.

A presto, o quasi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...