Akira Manera | Grande ritorno con il video singolo Wrestling

Dopo un lungo silenzio, sfidando il covid19 a suon di Wrestling, tornano gli Akira Manera con il loro nuovo singolo prodotto da Deepside Music & Kate Creative. Da oggi Wrestling è in tutti gli Digital Stores! .

Gli Akira Manera sono un duo acustico a due voci armonizzate in stile Simon&Garfunkel, ma con sostanziali differenze in genere e sonorità. Infatti la ricerca sonora del duo si concentra e strizza l’occhio a sonorità “World” impiegando strumenti come l’Udu Drum, il Djembé, l’Ukulele e tanti altri…miscelando sonorità etniche ad arrangiamenti di chitarra acustica, classica ed elettrica; Nella realizzazione di un repertorio Pop/Soul Internazionale, con influenze provenienti da tantissimi artisti come : Stevie Wonder, Beatles, Sting, Prince, Massive Attack, Michael Jackson, Harry Belafonte, Tommy Emmanuel, Charlie Chaplin, George Michael, Eddie Vedder, James Taylor, Ray Charles……….

Il tentativo artistico degli Akira Manera, è quello di riscoprire l’emozione che si prova nell’ascoltare la vibrazione di una corda, di una pelle, di due voci che viaggiano insieme armonizzandosi con delicatezza. Riscoprire la bellezza dei suoni provenienti dalla natura, di quei suoni che ci accarezzano e magicamente ci mettono in contatto con una parte intima quanto antica di noi stessi. Un intimissimo sito ormai trascurato dalla frenesia del nostro quotidiano, e soffocato dall’invadenza della sempre più presente tecnologia.

Gli Akira Manera nascono nella tarda estate del 2011 da un idea di Luca Morisco (Voce, Ukulele, Percussioni e Chitarra) che incontrandosi con avide Lomagno (Voce e Chitarre) danno vita a questo progetto.
Fin dalle prime note condivise dal duo si intuiva un enorme potenziale artistico, una grande intesa musicale di genere e linguaggio, un connubio vocale più unico che raro, due talenti molto diversi ma totalmente compatibili, quasi fatti apposta
per essere fusi insieme.
Molto velocemente infatti questa magia ha iniziato ad incuriosire piccole e grandi platee,
addetti ai lavori o semplicissimi appassionati del genere.
Le due voci ricordano i migliori Simon&Garfunkel con sostanziali differenze però di genere (Pop/Soul con un qualcosa di Folk) e di sonorità acustiche ricercate che ttingono anche al panorama World (Ukulele, Udu Drum ecc…) ma che all’occorrenza vengono supportate da sfumature elettroniche.
A pochi mesi dalla loro formazione, stipulano un contratto con un etichetta discografica per la produzione del loro primo album uscito nel 2013 dal titolo “Acoustic Remedy” disponibile su tutte le piattaforme digitali (iTunes, Amazon, Spotify ecc…) raccogliendo e collezionando recensioni molto positive ed incoraggianti da radio e riviste specializzate nel settore.

Tra i brani più apprezzati c’è la cover di “Teardrop” dei Massive Attack, disponibile anche su YouTube, per non parlare dei brani originali “Me And My Sound” e “World I’m Here”.

Dopodiché gli Akira Manera si dedicano alla produzione di video per YouTube proponendo loro riarrangiamenti di grandi classici. Tra i più famosi si può trovare “Ebony Eyes” di Stevie Wonder, “Impressioni Di Settembre” della P.F.M. e “Maniac” di Michael Sembello (colonna sonora di Flash Dance).
Nel frattempo allargano il loro circuito nei live clubs e teatri, con in media 200 serate l’anno; Partecipando anche a noti Festival come il “Ferentino Acustica 2015” e il “Gavazzana Blues Festival 2016”; Collaborando con grandi nomi della scena italiana come Amedeo Minghi nel riarrangiamento di “Per Noi”, con la quale si esibiscono al Teatro Brancaccio per l’evento “Natale è Qui 2016”.

A maggio 2016 prendono parte, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, all’evento celebrativo  del Folkstudio di Giancarlo Cesaroni presentato da Fabrizio Zampa, noto critico musicale de Il Messaggero.

Prendono parte ad una puntata di “Ah Ah Car” condotta da Sergio Friscia e Barty Colucci in onda su RAI 4 nel dicembre del 2016.
Data la loro pronuncia inglese quasi da madre lingua e la loro passione per quelle sonorità, riescono anche ad esportare il progetto all’estero. Principalmente in Germania ed Inghilterra, dove collezionano sold out durante tutta la durata dei tour.
Attualmente sono impegnati nella produzione del loro secondo album sotto la guida artistica di Fabrizio Federighi della DeepSide Music.