Gianluca Lalli | Favole al Telefono è il nuovo disco

Esce l’anteprima del nuovo disco di Gianluca Lalli dal titolo: “Favole al Telefono”, tratto dalla omonima opera letteraria di Gianni Rodari.

“L’idea di mettere in musica le favole di Gianni Rodari nasce da un progetto chiamato “IL CANTAFAVOLE” , un laboratorio di scrittura creativa e musicale, che ormai, in qualità di esperto esterno, – dichiara Gianluca Lalli – propongo da molti anni nelle scuole statali italiane.

Perché, tra molti altri scrittori autorevoli, ho scelto proprio Rodari? Perché in Rodari ho sempre trovato una grande capacità di trasmettere importanti valori educativi, indispensabili per la socialità dei bambini e degli adulti. Ho scelto Rodari, perché, leggendo una qualsiasi delle sue favole, si è colti dall’impellente necessità di riflettere. Ho scelto le favole di Rodari per il loro straordinario potere edificante. Ho scelto Rodari, perché nei suoi scritti la fantasia, o, come la chiamava lui, la Fantastica, è l’unico potere che viene celebrato. Attraverso la mia professione di cantautore, e ancor di più attraverso quella di musicoterapista, a contatto con i malati che lottano contro il dissolvimento della propria identità, faccio esperienza quotidiana della musica come strumento potente, capace di lenire il dolore e di far riemergere la parte gioiosa di ognuno. E, allora, quale connubio migliore può esistere di quello tra la fantasia e la musica?”

“L’auspicio – conclude Gianluca Lalli – è quello di veicolare, attraverso la musica, Musa dalla forte vocazione inclusiva, il messaggio libertario contenuto nelle favole di questo grande autore.

Questa semplice constatazione corrobora la tesi dell’importanza degli incontri, dell’essenzialità della condivisione con gli altri delle nostre esperienze di vita, della bellezza irradiata dalla solidarietà tra gli esseri umani, valori questi imprescindibili per restare tali, valori che il maestro Gianni Rodari mi ha insegnato in ogni parola che ha scritto, trasformando la nostra vita in una magica favola”.

Il Disco ha già avuto il suo felice riscontro con la famiglia Rodari che ha appoggiato il progetto di buon grado, i brani sono stati apprezzati anche da RADIO RAI che lo ha inserito nel palinsesto di Radio KIDS

Gianluca Lalli, CANTAFAVOLE, docente, cantautore e regista italiano. È stato tra i vincitori del talent radiofonico Demo, l’Acchiappatalenti condotto da Michael Pergolani e Renato Marengo su Radio Rai Uno. Nel 2005 ha vinto il premio “Rino Gaetano”.

Nel 2011 ha pubblicato il suo primo album Il tempo degli assassini per l’etichetta Ghiro Records. Nel 2013 il suo videoclip Il lupo ha vinto il premio Hard Rock Cafè nell’ambito del festival del cinema di Venezia.

Nel 2014 ha pubblicato il secondo album La fabbrica di uomini in cui ha collaborato con Claudio Lolli nel brano Il grande freddo, pubblicato poi anche dallo stesso Lolli e vincitore del premio “Luigi Tenco” nel 2017. Nel 2017 ha pubblicato il suo terzo album, Metropolis.

Come scrittore ha pubblicato il libro di racconti Radio Waldgänger (2011), la raccolta di poesie Una voce dal nulla (2013), la raccolta di canzoni e poesie La bella che è addormentata (2015), il romanzo storico Dal Vangelo secondo me (2016) e la raccolta di poesie e aforismi La rivoluzione è un fiore non colto (2017).

Nel 2019 esordisce come regista con il docu/film “Rino” un documentario sulla vita di Rino Gaetano

Nel corso della sua carriera ha collaborato oltre che con Claudio Lolli, anche con Flaco Biondini, chitarrista e produttore di Francesco Guccini, col poeta e attore Remo Remotti, con l’attore Mariano Rigillo, con i sassofonisti il Daniele Sepe e Nicola Alesini, con Adriano Bono cantante del gruppo reggae romano Radici nel Cemento e con il “Cimarosa quintet”, il quintetto d’archi dei docenti del conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino. Ha collaborato con l’attore e doppiatore Francesco Pannofino, con lo scrittore Diego Cugia padre del personaggio Jack Folla trasmesso da Radio Rai nel 1998.